Perdita di peso con sindrome della sella vuota


perdita di grasso e artrosi

Surrene: differenza tra ormoni della parte corticale e midollare Iperfunzione ipofisaria Anche se i casi di ipofunzione ipofisaria sono la maggioranza, si possono verificare anche casi di iperfunzione ipofisaria: microadenomi PRL, GH e ACTH secernenti, iperprolattinemia associati a sindrome della sella turcica vuota, sono rari ma possibili.

Leggi anche: Iperprolattinemia: alterazione del ciclo mestruale e secrezioni dal capezzolo Perdita di liquido cefalorachidiano dal naso rinoliquorrea La rinoliquorrea è uno dei sintomi rari della sindrome della sella turcica vuota.

Tra peso, sovrappeso e obesità

Diagnosi La diagnosi di una sindrome della sella vuota si basa su anamnesi, esame obiettivo ed esami eseguiti durante una visita neurologica. Diagnostica per immagini Ai fini della diagnosi è molto importante la risonanza magnetica o la TAC del cranio, che permette la valutazione della patologia e la diagnosi differenziale con altri disturbi che producono sintomi simili.

duromine fa bruciare i grassi

La radiografia in proiezione laterale del cranio, la TC ad alta risoluzione e la RMN della regione ipotalamo-ipofisaria rappresentano certamente i più importanti mezzi diagnostici strumentali in caso di sella vuota.

Medicina di laboratorio La funzionalità ipofisaria deve essere valutata misurando i livelli degli ormoni nel sangue per escludere un eccesso o un deficit ormonale, ma in genere risulta normale.

perdere peso shaper del corpo

Gli esami di laboratorio consistono nel dosaggio degli ormoni ipofisari in condizioni basali e dopo test di stimolo con fattori di rilascio ipotalamici. Molto utile è il test al TRH per la definizione di un alterato controllo dopaminergico della secrezione di prolattina.

Da cosa origina la sindrome della sella vuota primitiva? La più accreditata è quella secondo cui tale patologia si realizzerebbe in soggetti che presentano un aumento della pressione intracranica, transitorio oppure cronico, associato ad un diaframma sellare incompleto. A conferma di tale ipotesi si è osservato che la ESS si realizza con maggiore frequenza in soggetti obesi ed affetti da ipertensione arteriosa, nei quali è facilmente riscontrabile un incremento cronico della pressione endocranica. Un ulteriore fattore eziopatogenetico della ESS è la pluriparità.

Altri esami In caso di dubbio il medico potrebbe richiedere vari test ed esami, tra cui: analisi del sangue; esami di laboratorio per individuare eventuali infezioni; tomografia computerizzata TAC ; tomografia ad emissione di positroni PECT ; tomografia computerizzata a emissione di singolo fotone SPECT ; angiografia.